CIÙ CIÙ TENIMENTI BARTOLOMEI

Chi siamo?

Con i suoi oltre cinquant’anni anni di attività nel settore vitivinicolo, Ciù Ciù Tenimenti Bartolomei nasce con l’ambizione di valorizzare al meglio l’identità di alcuni significativi terroir italiani.

Dalle dolci colline marchigiane e abruzzesi alle alture laziali fino all’insularità siciliana, Ciù Ciù Tenimenti Bartolomei si offre come un Grand Tour organolettico del Bel Paese.

Grazie a una lunga esperienza nella coltivazione di vitigni tra i più iconici della tradizione italiana, dai rossi Montepulciano, Sangiovese e Nero D’Avola ai bianchi Pecorino, Trebbiano, Chardonnay, Sauvignon, il Gruppo può vantare diversi vini certificati di qualità apprezzati in tutto il mondo.

Un wine heritage che trova la sua collocazione naturale in dimore storiche e luoghi carichi di fascino come Feudo Luparello, che si estende tra la splendida Noto barocca e il porto di Marzamemi, in Sicilia; Villa Barcaroli a Controguerra, in Abruzzo, con i suoi profili di tipica residenza rurale del XVII secolo; Rocca Sinibalda, nella Sabina orientale, Lazio, sede del millenario Castello delle metamorfosi; e, non da ultimo, Palazzo Mercolini-Tinelli, piccolo gioiello incastonato nella splendida Offida, nel cuore delle Marche. Una residenza quattrocentesca riportata al suo antico splendore e aperta al pubblico per degustazioni e visite guidate.

Una sensibilità per il patrimonio culturale, quella del Gruppo, che si associa da sempre alla scelta strategica dell’ecosostenibilità, grazie a oltre 300 ettari di coltivazioni biologiche e biodinamiche.

In una combinazione di caratteri e peculiarità che fanno di Ciù Ciù Tenimenti Bartolomei una sintesi unica per eccellenza, cultura e attenzione all’ambiente.

Ciù Ciù

Nasce a Offida, nel cuore delle colline picene, nell’area di produzione del Rosso Piceno Superiore.

Estesa su oltre 180 ettari, l’azienda deve la sua origine, nel 1970, ai coniugi Natalino e Anna Bartolomei e oggi è guidata dai figli Massimiliano e Walter. I vini vengono distribuiti oltre che in Italia anche in Europa, Stati Uniti ed Asia.

Tra le etichette più prestigiose, Merlettaie Offida DOCG Pecorino, Evoè Marche IGP Passerina, Gotico Rosso Piceno Superiore DOP, Esperanto Offida DOCG Rosso.

Feudo Luparello

I fasti dello stile barocco, le infinite contaminazioni culturali, la storia secolare, la ricchezza paesaggistica della terra siciliana costituiscono il cuore pulsante della produzione di Feudo Luparello, cantina con sede a Noto, in provincia di Siracusa.

La sua selezione esclusiva di vini dalle caratteristiche organolettiche uniche comprende il bianco Sicilia DOP Grillo Viognier, i rossi Sicilia DOP Nero D’Avola Syrah e il Noto Rosso DOP.

Non poteva mancare, per completare la gamma di questi vini, il Moscato Passito di Noto DOP.

Villa Barcaroli

Nel cuore di una zona produttiva da sempre vocata alla coltivazione della vite, con vitigni rappresentativi e iconici come Montepulciano e Trebbiano, quest’antica azienda si trova appena fuori dall’abitato di Controguerra.

Immersa nei vigneti, la sede è una tipica villa rurale del XVII secolo nella quale ancora oggi si conservano bottiglie di Montepulciano 1954 in ottimo stato.

I vini in gamma, Montepulciano riserva DOC, Montepulciano DOC e Trebbiano DOC, sono una perfetta espressione di questo prezioso territorio.

Ciù Ciù Lazio Poggiomasso

L’azienda è stata fondata qualche anno fa per la produzione di vini di montagna certificati Cervim.

Sede produttiva e vigneti si trovano sulle colline di Rocca Sinibalda, nella Sabina orientale e più precisamente nella valle del Turano, un corridoio naturale che dai margini sud-orientali della Piana di Rieti corre verso Carsoli attraverso il lago del Turano, circondato da boschi parzialmente interrotti da aree prative.

Qui vengono coltivate uve a bacca rossa Montepulciano, Sangiovese e Cesanese e uve a bacca bianca Sauvignon, Pinot Bianco e Chardonnay. Attualmente si producono I vini IGP Lazio rosato e IGP Lazio Sauvignon.